CEI - Conferenza Episcopale Italiana - Servizio Informatico - Ufficio Nazionale per i Beni culturali Ecclesiastici e l'edilizia di culto
25/6/2022 Diocesi di Susa - Inventario dei beni culturali immobili
Cappella della Madonna di Fatima e di Sant'Anna <San Pietro, Sant'Ambrogio di Torino>
Data ultima modifica: 20/12/2018, Data creazione: 9/4/2008


Tipologia e qualificazione cappella sussidiaria


Denominazione Cappella della Madonna di Fatima e di Sant'Anna


Altre denominazioni N.S. di Fatima


Ambito culturale (ruolo)  maestranze piemontesi (riedificazione)
maestranze piemontesi (costruzione)



Notizie storiche  1715 - 1715 (costruzione intero bene)
La cappella fu edificata nel 1715
1861 - 1862 (ricostruzione intero bene)
La cappella di Sant'Anna in borgata San Pietro fu riedificata sul sedime dell'edificio precedente nel 1861-1862
1902 - 1902 (restauro intero bene)
Nel 1902 fu rifatto il pavimento
1938 - 1943 (ampliamento intero bene)
Tra il 1938 e il 1943 furono edificati il campanile e la sacrestia; inoltre furono poste le decorazioni a marmi policromi e un nuovo altare
1976 - 1976 (restauro intero bene)
La cappella fu integralmente restaurata nel 1976; in tale occasione si provvide in particolare ad effettuare l'adeguamento liturgico



Descrizione  La cappella della Madonna di Fatima e di Sant'Anna, edificata nel 1715, sorge in frazione San Pietro di Sant'Ambrogio di Torino, all'interno del centro abitato. La facciata è sormontata da un fastigio rettilineo, portante una croce; due lesene tuscaniche, su alti basamenti, racchiudono gli spigoli. La superficie muraria è segnata da un grande arco dal profilo modanato che contiene la porta d'ingresso, decorata dal timpano triangolare, e dalla soprastante finestra a lunetta. Il massiccio campanile, a pianta quadrata, è addossato al muro d'ambito destro ed è decorato da paraste. L'interno si articola secondo uno schema a navata unica, concluso dall'abside semicircolare. La cantoria in legno è addossata alla controfacciata

Pianta
Schema planimetrico a navata unica voltata a botte, conclusa da abside semicircolare voltata a catino
Impianto strutturale
Muratura portante di tipo misto intonacata, tinteggiata esternamente in facciata e lasciata ad intonaco al naturale sui restanti lati; interno intonacato e tinteggiato. La volta dell'aula è impostata su una trabeazione che si appoggia a due lesene di separazione tra aula e presbiterio. In buono stato di conservazione
Pavimenti e pavimentazioni
Pavimentazione in tavolato ligneo
Arredi
Altare e tabernacolo in marmi policromi e dorature
Facciata
La facciata è sormontata da un fastigio rettilineo, portante una croce; due lesene tuscaniche, su alti basamenti, racchiudono gli spigoli. La superficie muraria è segnata da un grande arco dal profilo modanato che contiene la porta d'ingresso, decorata dal timpano triangolare, e dalla soprastante finestra a lunetta
Coperture
Tetto a doppia falda con terminazione a padiglione sul presbiterio, manto di copertura in coppi



Adeguamento liturgico  presbiterio - intervento strutturale (1976)
L'intervento di adeguamento liturgico ha previsto la riorganizzazione generale dell'area presbiteriale, con la demolizione dell'altare maggiore e la realizzazione di una nuova mensa d'altare in marmo






Collocazione geografico - ecclesiastica


Regione Ecclesiastica Piemonte
Diocesi di Susa
Vicaria di Sant'Antonino
Parrocchia di San Giovanni Vincenzo

San Pietro, Sant'Ambrogio di Torino (TO)


Edifici censiti nel territorio
dell'Ente Ecclesiastico


Altre immagini
Tutti i dati sono riservati. Non e' consentita la riproduzione, il trasferimento, la distribuzione o la memorizzazione di una parte o di tutto il contenuto delle singole schede in qualsiasi forma. Sono consentiti lo scorrimento delle pagine e la stampa delle stesse solo ed esclusivamente per uso personale e non ai fini di una ridistribuzione.