CEI - Conferenza Episcopale Italiana - Servizio Informatico - Ufficio Nazionale per i Beni culturali Ecclesiastici e l'edilizia di culto
28/9/2022 Diocesi di Piacenza - Bobbio - Inventario dei beni culturali immobili
Chiesa di San Vito <Coli>
Data ultima modifica: 08/06/2016, Data creazione: 20/4/2011


Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale


Denominazione Chiesa di San Vito


Ambito culturale (ruolo)  maestranze emiliane (costruzione)



Notizie storiche  VII - VII (origine intero bene)
A Coli nel VII secolo era presente un eremo dove passò San Colombano. Nel IX secolo è documentata una cella monastica dipendente da Bobbio. Nel X secolo la chiesa divenne plebana e rimase tale fino al XIV secolo.
1775 - 1825 (costruzione intero bene)
La chiesa attuale fu eretta tra il 1775 e il 1825. Da una relazione del parroco Don Giovanni Caldini del 1852, si evince che la chiesa era a sole due navate.
XIX - XIX (ampliamento intero bene)
Nel XIX secolo, tra 1855 e 1859, l'edificio fu ampliato con la costruzione della navata sinistra e del campanile per opera di Don Giovanni Caldini.
XX - XX (decorazione interno )
All'inizio del XX secolo, (1908), risalgono gli affreschi di Staglieno Zuccarelli eseguiti in collaborazione con Mario Cremonesi. Una volta terminato l'abbellimento e il rinnovamento della chiesa, fu consacrata da Mons. Luigi Marelli l'8 dicembre 1909.
2002 - 2002 (restauro interno)
Nel 2002 furono eseguiti i lavori di restauro degli intonaci e delle decorazioni interne.
2003 - 2003 (rifacimento pavimentazione)
Nel 2003 fu realizzata la nuova pavimentazione.



Descrizione  La Chiesa di San Vito sorge in località Coli, all'interno del centro abitato, con orientamento Nord-Sud. La facciata è a salienti con la parte centrale, coronata da un frontone triangolare, tripartita e rinserrata agli angoli da due ordini sovrapposti di lesene, separati da una trabeazione spezzata, in leggero aggetto. I fronti delle cappelle laterali presentano ai lati pilastri quadrati, sormontati da guglie piramidali. Al centro e ai lati si aprono i tre portali, e nella parte superiore un finestrone rettangolare. I fronti laterali sono forati da tre finestroni rettangolari per lato, nella parte superiore. Al fronte sinistro, in corrispondenza del presbiterio si addossa la sagrestia e la torre campanaria. La torre, a pianta quadrata, su tre ordini, separati da cornici marcapiano, termina con una cella aperta sui quattro lati da monofore a tutto sesto, coronata da tamburo con cupolino.

Pianta
Schema planimetrico basilicale, a tre navate, scandite in tre campate, voltate a botte, con le volte forate dalle unghie dei finestroni del claristerio. Le navate sono separate da archi a tutto sesto su pilastri cui sia ddossano le lesene. Nelle navate laterali si trovano le cappelle a sinistra, dedicate al Sacro Cuore e della Beata Vergine Maria, a destra di San Gaetano da Thiene e Sant'Agostino. Il presbiterio, rialzato di due gradini in marmo, sul piano della chiesa, si apre sulla navata con un arco a tutto sesto. A pianta rettangolare, a unica campata è voltato a botte.
Coperture
Tetto a falde con manto in coppi.
Pavimenti e pavimentazioni
Pavimento in mattonelle di graniglia lungo le navate e marmo bianco e nero nel presbiterio.
Impianto strutturale
Strutture verticali in muratura di mattoni portante.



Adeguamento liturgico  altare - aggiunta arredo (1990-2000)
altare maggiore, mensa in marmo con paliotto scolpito con la raffigurazione della Crocifissione. Paolo Perotti.






Collocazione geografico - ecclesiastica


Regione Ecclesiastica Emilia-Romagna
Diocesi di Piacenza - Bobbio
Vicariato 6 - Unità Pastorale 1
Parrocchia di San Vito

Coli (PC)


Edifici censiti nel territorio
dell'Ente Ecclesiastico


Altre immagini
Tutti i dati sono riservati. Non e' consentita la riproduzione, il trasferimento, la distribuzione o la memorizzazione di una parte o di tutto il contenuto delle singole schede in qualsiasi forma. Sono consentiti lo scorrimento delle pagine e la stampa delle stesse solo ed esclusivamente per uso personale e non ai fini di una ridistribuzione.