CEI - Conferenza Episcopale Italiana - Servizio Informatico - Ufficio Nazionale per i Beni culturali Ecclesiastici e l'edilizia di culto
29/9/2022 Diocesi di Piacenza - Bobbio - Inventario dei beni culturali immobili
Chiesa di San Luigi Gonzaga <Perino, Coli>
Data ultima modifica: 01/02/2019, Data creazione: 20/4/2011


Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale


Denominazione Chiesa di San Luigi Gonzaga


Ambito culturale (ruolo)  maestranze emiliane (costruzione)



Notizie storiche  1958 - 1969 (costruzione intero bene)
Nel marzo 1957 una frana causò il crollo della chiesa di Perino e si rese necessaria la costruzione di una nuova chiesa collocata in una differente posizione, in un punto che fosse distante dall'area interessata dalla frana. L'ing. Francesco De Benedetti fu incaricato di redigere il progetto del nuovo edificio. Il progetto fu approvato nel 1958 e i lavori complessivi terminarono nel 1969.
2004 - 2004 (restauro campanile)
Al 2004 risalgono i lavori di tinteggio dei prospetti del campanile.



Descrizione  La chiesa di San Luigi Gonzaga sorge in località Perino, con orientazione Ovest-Est e prospetta sulla Piazza del Mercato, con ampio sagrato antistante sul quale è sopraelevata di sei gradini in marmo. La moderna facciata in mattoni a vista è a capanna su due ordini. I lati sono rinserrati da pilastri in cemento armato. L'ordine inferiore è tripartito da pilastri in cemento armato, svasati in testa, che sorreggono una trave in c.a; al centro un profondo atrio d'ingresso, preceduto dalla scalinata. Ai lati le pareti sono forate da quattro aperture a forma di croce, disposte tra di loro a croce. L'ordine superiore è caratterizzato da un finestrone rettangolare continuo, da pilastro a pilastro, ripartito in nove parti da pilastrini in cemento, che proseguono fino alle falde del tetto. I fronti laterali presentano nella parte superiore cinque finestroni rettangolari. In corrispondenza della terza e quarta campata si addossano ai fronti laterali i volumi poligonali, più bassi, delle cappelle votive. Sul retro si eleva la torre rettangolare del Presbiterio, forata da finestroni rettangolari verticali nella parte inferiore e da finestroni a casula in quella superiore.

Pianta
Schema planimetrico ad aula a sei campate, scandite da imponenti pilastri e travi in cemento armato che corrono a vista lungo le pareti e il soffitto a due falde. In corrispondenza della terza e quarta campata si aprono verso la navata due cappelle votive per lato, a pianta rettangolare con soffitto a vele, dedicate rispettivamente quelle di destra alla Pietà e a Sant'Antonio e Giuseppe, quelle di sinistra al confessionale e alla Santa Vergine. Il Presbiterio, sopraelevato di un gradino in marmo, sul piano della chiesa, è a pianta rettangolare, sovrastato dalla torre finestrata, le cui pareti sono percorse da imponenti pilastri in cemento armato, fino alle quattro falde a vista del tetto.
Coperture
Tetto a due falde sulla navata centrale, a quattro falde sulla torre del Presbiterio. Manto di copertura in coppi di cotto.
Pavimenti e pavimentazioni
Mattonelle in marmo rosa di Verona, con al centro ampia passatoia con mattonelle in marmo policromo.
Elementi decorativi
La chiesa non presenta decorazioni di pregio.
Impianto strutturale
Strutture verticali in ca.



Adeguamento liturgico  altare - aggiunta arredo (1980-1990)
altare maggiore, mensa in marmo rosso di Verona, retta da pilastrino centrale in travertino, su cui sono scolpiti negli spigoli i quattro Evangelisti, opera di Paolo Perotti.
ambone - aggiunta arredo (1980-1990)
ambone in travertino con leggio in metallo. Sul fronte sono scolpiti i SS. Pietro e Paolo, opera di Paolo Perotti.






Collocazione geografico - ecclesiastica


Regione Ecclesiastica Emilia-Romagna
Diocesi di Piacenza - Bobbio
Vicariato 4 - Unità Pastorale 1
Parrocchia di San Luigi Gonzaga

Perino, Coli (PC)


Edifici censiti nel territorio
dell'Ente Ecclesiastico


Altre immagini
Tutti i dati sono riservati. Non e' consentita la riproduzione, il trasferimento, la distribuzione o la memorizzazione di una parte o di tutto il contenuto delle singole schede in qualsiasi forma. Sono consentiti lo scorrimento delle pagine e la stampa delle stesse solo ed esclusivamente per uso personale e non ai fini di una ridistribuzione.