CEI - Conferenza Episcopale Italiana - Servizio Informatico - Ufficio Nazionale per i Beni culturali Ecclesiastici e l'edilizia di culto
10/8/2022 Diocesi di San Benedetto del Tronto - Ripatransone - Montalto - Inventario dei beni culturali immobili
Chiesa di San Giuseppe <San Benedetto del Tronto>
Data ultima modifica: 06/11/2017, Data creazione: 27/10/2008


Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale


Denominazione Chiesa di San Giuseppe


Altre denominazioni S. Giuseppe


Ambito culturale (ruolo)  architettura neoclassica (costruzione)



Notizie storiche  XIX - XIX (costruzione intero bene)
Le fonti locali riferiscono che la costruzione di un pubblico oratorio dedicato a San Giuseppe, per il cui progetto si ricorda il nome dell’architetto ascolano Ignazio Cantalamessa Carboni, fu formalmente concessa nel 1848 dal vescovo di Ripatransone. Venne però attuata circa un ventennio più tardi.
1988 - 1988 (restauro intero bene)
La chiesa è stata oggetto di lavori di restauro nel 1988, riguardanti in particolare lo spazio interno.



Descrizione  Chiesa ad aula rettangolare, coperta da volta a botte, conclusa da presbiterio a scarsella coperto da volta a vela. Facciata con paramento bicromo di mattoni, con il primo ordine scandito da paraste binate, coronata da frontone triangolare. Copertura a capanna protetta da un manto di tradizionali coppi in laterizio.

Facciata
La facciata, con paramento bicromo di mattoni, è articolata in una parte inferiore, scandita da paraste di ordine tuscanico, su piedistallo, che sostengono una trabeazione ed in una parte superiore, sovrastata da un frontone triangolare. Al centro della parte inferiore, inquadrata dalle paraste, si trova la porta a edicola della chiesa, delimitata da una cornice in pietra e coronata da un frontone triangolare su mensole. Al centro della parte superiore si trova, invece, una finestra ad arco a tutto sesto, delimitata da una cornice in pietra, con vetrazione artistica policroma.
Interno
Lo spazio interno, a pianta rettangolare e caratterizzato da una classicistica decorazione, consta di due spazi armoniosamente integrati tra loro: l’aula liturgica ed il presbiterio. L’aula liturgica, coperta da una volta a botte a tutto sesto, è scandita da paraste di ordine tuscanico su piedistallo, coronate da una trabeazione; illuminata da finestre ad arco, poste sulla sola parete laterale orientale, l’aula è conclusa dal presbiterio a scarsella, sopraelevato di due gradini e coperto da una volta a vela, con al centro dello spazio, al fine della celebrazione rivolta verso i fedeli, l’altare post-conciliare, al quale è stato riadattato il paliotto a commessi marmorei policromi dell’altare pre-conciliare; di questo resta, addossata al muro di fondo, la parte postica incrostata di marmi policromi e decorata da varie figurazioni, sulla quale aggettava la mensa eliminata. I vertici dello spazio presbiteriale, inquadrato da un solenne arco trionfale, sono marcati da colonne di ordine tuscanico su piedistallo (rivestite a finto marmo in stucco lucido, come le paraste dell’aula) che sostengono la trabeazione. La scarsella diffonde luce dalle due finestre a semicerchio aperte in alto nelle conformi lunette orientale e meridionale-frontale, mentre nella parete di fondo un’alta finestra ad arco con vetrata policroma, inquadrante in controluce una statua di San Giuseppe col Bambino elevata sul tabernacolo dell’artistico altare del primo Novecento, è stata aperta in occasione dei restauri del 1988.



Adeguamento liturgico  altare - aggiunta arredo (1970-1990)
Altare post-conciliare, posto al centro del presbiterio, al fine della celebrazione rivolta verso i fedeli.
ambone - aggiunta arredo (1970 - 1990)
L’ambone marmoreo, di essenziale forma simbolica a due lastre aperte a libro, è di recente fattura.






Collocazione geografico - ecclesiastica


Regione Ecclesiastica Marche
Diocesi di San Benedetto del Tronto - Ripatransone - Montalto
Parrocchia San Giuseppe

P.zza Matteotti - San Benedetto del Tronto (AP)


Edifici censiti nel territorio
dell'Ente Ecclesiastico

Tutti i dati sono riservati. Non e' consentita la riproduzione, il trasferimento, la distribuzione o la memorizzazione di una parte o di tutto il contenuto delle singole schede in qualsiasi forma. Sono consentiti lo scorrimento delle pagine e la stampa delle stesse solo ed esclusivamente per uso personale e non ai fini di una ridistribuzione.